Uno scuolabus per Khan Younis

Uno scuolabus per Khan Younis

campagna di sottoscrizione per l’acquisto di uno scuolabus per Khan Younis

Il 30 Gennaio 2020 si è svolto un incontro telematico tra la città di Palermo (organizzato da Freedom Flotilla Italia nella ex chiesa S. Mattia ai Crociferi) e l’amministrazione comunale della città di Khan Younis in Palestina (cittadina nel sud della Striscia di Gaza). Il primo cittadino di Khan Younis ha ricordato che la sua città è gemellata con diverse città italiane fra le quali Palermo ed Alcamo, e ha.espresso apprezzamento per l’incontro, da lui definito “una boccata d’aria” per la città e per i suoi abitanti.

No al piano Trump – Netanyahu, Si alla Palestina Libera – Laica – Democratica

No al piano Trump – Netanyahu, Si alla Palestina Libera – Laica – Democratica

Apprendiamo dai mezzi di comunicazione, con stupore e profonda disapprovazione, della iniziativa – messa in atto dal Presidente degli Stati Uniti d’America Donald Trump, unitamente a Netanyahu – impropriamente chiamata “Piano di Pace” per il conflitto in Medio Oriente.
Esprimiamo la nostra esplicita condanna riguardo tale iniziativa, prima ancora che per quanto riguarda i contenuti, per il metodo singolare, quanto anomalo e irrispettoso degli organismi internazionali e delle più elementari e rituali regole del confronto politico esigibile nei casi di conflitti di dimensioni sovrannazionali.

Diritto all’infanzia anche per i bambini e i giovani di Gaza

Diritto all’infanzia anche per i bambini e i giovani di Gaza

La Fredom flottilla Italia insieme alla Coalizione internazionale Freedom Flotilla, hanno deciso di celebrare la giornata internazionale di solidarietà con il popolo palestinese manifestando, il 29 Novembre a L’Aia, dinnanzi alla Corte Penale Internazionale, affinché riveda la propria valutazione in merito all’assassinio, avvenuto nel maggio del 2010, da parte dei commandos israeliani, di 10 attivisti (e al ferimento di altre 60 persone) a bordo dell‘imbarcazione Mavi Marmara, che navigava in acque internazionali diretta verso la striscia di Gaza.

Freedom Flotilla si prepara per navigare verso Gaza e tutelare i giovani

Freedom Flotilla si prepara per navigare verso Gaza e tutelare i giovani

Nel rapporto annuale, stilato alla fine del 2011, i team delle Nazioni Unite impegnate nei Territori Occupati avevano già previsto che in questi anni la popolazione Palestinese nella striscia di Gaza, avrebbe raggiunto quota 2.100.000 abitanti.
In un’area ad altissima densità abitativa, di fatto isolata dal resto del mondo dal 2005, ciò comporta una condizione di estrema difficoltà che a breve rischia di tradursi in una situazione di invivibilità insostenibile, con esiti irreversibili.

De Magistris conferma l’appoggio alla causa palestinese

De Magistris conferma l’appoggio alla causa palestinese

Una delegazione di Freedom Flotilla, con diversi rappresentanti di realtà locali solidali con la Palestina, è stata accolta con entusiasmo dal sindaco di Napoli – Luigi de Magistris – che a nome della città, ha espresso pieno consenso al progetto, e la disponibilità ad accogliere a Napoli la missione…

Noam Chomsky : “Perpetuare la sofferenza di Gaza è sadismo”

Noam Chomsky : “Perpetuare la sofferenza di Gaza è sadismo”

“La sofferenza a cui è condannata Gaza testimonia l’attitudine umana al sadismo e la capacità di “non vederlo”. Il sadismo è quello dei  brutali e spietati occupanti israeliani, che non hanno mai allentato, neanche per un momento, la morsa di ferro su Gaza. Allo stesso tempo, molti di coloro che potrebbero agire con efficacia per porre fine a questi crimini, fanno finta di non vedere”…